gtag('config', 'UA-125043120-1');

Entanglement, una scoperta più sconvolgente della relatività di Einstein

Entanglement, una scoperta più sconvolgente della relatività di Einstein - Entanglement e sincronicità. Edizioni PensareDiverso

Privacy Policy
Vai ai contenuti

Menu principale:

Entanglement, una scoperta più sconvolgente della relatività di Einstein

Ma che cosa è l’entanglement?
ENTANGLEMENT: UNA SCOPERTA PIU’ SCONVOLGENTE DELLA RELATIVITA’ DI EINSTEIN


Entanglement è un termine inglese che significa “intreccio”. Inizialmente voleva rappresentare l’intreccio che si stabilisce tra due particelle “correlate” cioè nate assieme, oggi ormai può riferirsi anche a milioni di particelle correlate in laboratorio. Se consideriamo l’universo come un grande laboratorio, allora il Big Bang può aver correlato nella sua esplosione creativa tutte le particelle del cosmo.
Il problema che assilla la fisica classica non è tanto che si stabilisca un intreccio, quanto piuttosto che questo intreccio stravolga tutte le leggi della fisica classica, cioè i pilastri su cui si reggeva la fisica fino a qualche decennio fa.

I punti fermi della fisica classica. Meccanicismo, causalità, velocità della luce, tempo e distanza
La fisica classica, tra l’altro, stabilisce che:
La realtà è causale e meccanicistica: ogni azione è reazione di un’azione precedente e causa di azioni successive.
Non si può superare il limite della velocità della luce
Ogni forza (gravitazionale, magnetica, ecc.) diminuisce in funzione della distanza
La freccia del tempo stabilisce una rigida gerarchia nell’evoluzione di ogni accadimento, ciò che avviene prima è causa di ciò che avviene dopo e non potrà mai verificarsi il contrario.
A livello delle particelle elementari nessuna di queste regole vale più.
Due o più particelle correlate (entangled) presentano caratteristiche ben diverse.
Partiamo dal concetto che le due particelle, comunque le creiamo, hanno spin opposti (mezzo negativo e mezzo positivo)
Se una delle due inverte lo spin, anche l’altra lo inverte, non immediatamente ma CONTEMPORANEAMENTE, a qualunque distanza si trovi nell’universo.

Per saperne di più
Cenacolo Jung-Pauli ti consiglia


Edizioni PensareDiverso  2018
ISBN 9788894299175. Pagine   350. Formato 17x24.  Illustrato
La prima parte (Le intuizioni) tratta la realtà illusoria e l’esistenza di un livello di coscienza trascendente la materia. La seconda (Le conferme) descrive il cammino della fisica quantistica dall’esperimento della doppia fenditura di Thomas Young, alla conferma dell’Entanglement. La terza (Le prospettive) descrive le teorie di David Bohm sul potenziale quantico e sull’universo olografico...   DI PIU'
DOVE LO TROVI
Disponibile in formato stampato o ebook su Amazon, IBS e maggiori  negozi online
Che novità troviamo a livello delle particelle elementari? Le sorprendenti caratteristiche della fisica quantistica.
Dunque, a livello delle particelle elementari:
Il limite della velocità della luce non vale più.
Il principio secondo cui le forze si affievoliscono in funzione della distanza non vale più.
Poiché non c’è differenza di tempo fra l’inversione delle due particelle, la freccia del tempo non vale più e non c’è causalità.
(Prima conferma pratica nell’esperimento realizzato da Alain Aspect nel 1980 e confermato centinaia di volte successivamente).
MA SOPRATTUTTO: come fa una particella, anche posta a distanza astronomica, a sapere che l’altra è cambiata?  Come può saperlo non DOPO che è cambiata, ma contemporaneamente? COME HA VIAGGIATO L’INFORMAZIONE TRA LE DUE PARTICELLE?

Il livello non-locale non è fisico: non contiene materia, ma energia e informazione, ma non materia. A livello non-locale tutta l'informazione dell'universo è disponibile, senza limiti di tempo e di spazio.

E’ necessario immaginare uno spazio, fatto non più di materia ma di sola energia e informazione. Nei fatti uno spazio psichico, non materiale.
E’ forse lo stesso spazio che Platone chiamava “Mondo delle idee” e che poi Carl Jung chiamò “Inconscio collettivo?”
Si tratta di uno spazio detto NON-LOCALITA’, perché non lo si può collocare in nessun luogo, ma è dappertutto: collega l’universo intero, sicché ogni parte dell’universo è immersa in questo livello di energia e informazione e DIVENTA UNA COSA SOLA.
Da questo livello non-locale dove non esistono né spazio né tempo fluiscono verso le nostre coscienze tutte le informazioni dell’universo sotto forma di archetipi, come pure dalla non-località fluiscono  le sincronicità che generano tutte le coincidenze curiose di cui siamo protagonisti,  i presentimenti, le finestre aperte sugli spazi dello spirito.

Per saperne di più
Cenacolo Jung-Pauli ti consiglia


Edizioni PensareDiverso  2017
ISBN 9788894299106. Pagine   204x. Formato 17x24.  Illustrato
“Turbato da un presentimento, rinuncia a partire e si salva la vita”. Quante volte abbiamo letto una notizia come questa dopo un disastro aereo? Altri presentimenti, spesso più comuni, sono legati alla vita quotidiana di ciascuno di noi. Così pure episodi di telepatia o altre sensazioni dell’anima costellano l’esistenza degli uomini....DI PIU'
DOVE LO TROVI
Disponibile in formato stampato o ebook su Amazon, IBS e nei maggiori negozi online
1 copia del manuale
Per saperne di più
Cenacolo Jung-Pauli ti consiglia



Edizioni PensareDiverso  2017
ISBN 9788894299127. Pagine   100  Formato 12X16,5.
Fin dai primi sviluppi del pensiero l’umanità ha ritenuto che le coincidenze significative fossero segni con i quali un livello superiore, filosofico o divino, cercava di interloquire con gli uomini. Negli ultimi tre secoli tutto ciò era stato cancellato dalla pratica scientifica, e le più straordinarie coincidenze erano considerate come frutti del caso; si giungeva persino a deridere chi avesse voluto vedervi segnali utili alla conduzione della propria vita. Così pure i presentimenti, di cui ciascuno fa esperienza..    DI PIU'
DOVE LO TROVI
Disponibile in formato stampato o ebook su Amazon, IBS e maggiori  negozi online

Collegati
RealTime
con il nostro Cenacolo Jung-Pauli


Iscriviti alle nostre news



Torna ai contenuti | Torna al menu